Salvataggio dati

Salvataggio Dati LA SICUREZZA DEI DATI
Tutti i files che trattiamo giornalmente sono importanti e la loro disponibilità è fondamentale per noi e per la nostra attività. Recenti studi evidenziano che la perdita dei dati è una delle maggiori cause di stress per l'essere umano moderno.

 Per ogni informazione a riguardo

 


 

 

 

 DVD

 

 

 

 

 

 

 

DPS

Secondo la ricerca, il danneggiamento dei files in un computer, è un evento paragonabile al divorzio e viene subito prima, in una scala discendente di livello di drammaticità, di un furto in casa.

Naturalmente le ripercussioni al livello lavorativo sono un motivo aggiuntivo per valutare seriamente una soluzione di salvaguardia. Prendere tutte le precauzioni del caso rappresenta, al giorno d'oggi, un "must" per qualsiasi livello di informatizzazione sia personale che aziendale.

Il suggerimento che quì si vuole dare è il seguente: con tutte le facilitazioni oggi esistenti, perchè rischiare ? Perchè non prendersi l'abitudine di eseguire quelle poche e veloci procedure che ci possono salvare in caso di rotture o furti informatici ?

Esistono molti sistemi che garantiscono una solida strategia di salvataggio dei dati.

Ciascun metodo deve essere valutato in funzione delle abitudini, necessità, caratteristiche organizzative dell'Azienda.

Diciamo pure che a partire dagli anni 80 si sono avvicendate molte tecnologie finalizzate proprio a mantenere in sicurezza gli archivi ed i documenti elettronici. L'errore che molti ancora compiono è, però, avere la convinzione che con il superamento dell'archiviazione cartacea non vi siano più le necessità tipiche di quando tutto si immagazzinava in stanze polverose piene di faldoni cartacei. La pulizia degli spazi, la rimozione dei dati non più necessari, la protezione contro gli agenti atmosferici e gli eventi disastrosi sono attività ancora necessarie anche quando si parla di archiviazione elettronica.

Viceversa, dato che ogni evento di perdita di dati è da scongiurare in ogni modo possibile, non deve essere sottovalutata la possibilità di un guasto magnetico agli Hard disk, di un problema elettrico o di un danneggiamento meccanico. Tutti eventi che hanno un livello di probabilità variabile ma comunque sicuramente più alto di quello che possiamo immaginare. Non tutti sanno infatti che ogni hard disk possiede una caratteristica di massimo numero di ore di lavoro possibile: MTBF mean time before fault.

 Con l'avvento di internet veloce ed ultimamente del fenomeno tecnologico Cloud, i sistemi di backup si possono avvalere anche di una tipologia di soluzione di altissima qualità a costi relativamente bassi.

I centri di memorizzazione dati centralizzati o DataCenter o DataFarm che dir si voglia, offrono una sicurezza di memorizzazione elevatissima perchè si basano sulla ridondanza che duplica gli archivi in più dispositivi anche a distanza geografica tra di loro. Questi enormi depositi di informazioni forniscono servizi sempre più efficaci man mano che la velocità della connessione internet si fà maggiore. Naturalmente per le zone ancora non raggiunte da una connettività sufficientemente alta, il consiglio è di affidarsi ai metodi classici del salvataggio su supporti locali come hard disk esterni, nastri, dvd.
Anche quando si è presa la saggia decisione di dotarsi di un sistema di salvataggio, sempre più spesso ci si affida ad una soluzioni non proprio personalizzate.
Facendo shopping capita di sovente imbattersi in apparecchi pubblicizzati come semplicissimi da utilizzare quanto risolutivi per il problema: altrettanto spesso però assistiamo a drammi tecnici causati dalla mancata analisi o dall’uso troppo superficiale della tecnologia. L’insegnamento in questi casi è che non bisognerebbe mai abbandonarsi totalmente alle promesse di venditori occasionali che non conoscono la specificità e l’entità di ciascun archivio.

Recentemente il sistema di backup-restore è stato anche inserito come obbligo di legge all’interno del decreto sulla privacy all’interno del DPS o documento programmatico sulla sicurezza. In pratica il legislatore ha ravveduto la necessità di regolare e rendere obbligatoria una pratica, fino al 2003 facoltativa, in quanto fortemente connessa con il corretto mantenimento delle altrui informazioni.
Come tutti sanno attualmente le pratiche di messa in sicurezza dei dati devono essere dichiarate all’interno di un documento tecnico ufficiale da accludere al bilancio di tutte le aziende che trattino, a vario titolo, dati in modo informatico.

 

  

Per ogni informazione sui servizi che Progmatica prevede per questa categoria, non esitate a contattare i nostri uffici per un parere senza impegno da parte vostra.

 

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer